Epilogo


“Rei, ci sono novità!” esclama Lai, distraendomi dal mio allenamento con Driger.
Richiamo a me il mio bey, in modo che capisca di avvicinarsi e, voltandomi verso di lui, gli do la mia completa attenzione.
“Ovvero?”
“Un nuovo torneo!” afferma “… Di beyblade! A coppie!” sul serio?
“Quando?”
“Il mese prossimo, le iscrizioni sono già aperte e c’è tempo ancora fino alla fine della settimana prossima per iscriversi.”
“Interessante…” commento.
Immagino che Takao e Kai vi parteciperanno… Per cui, anche io e Lai potremmo..!
“Io parteciperò con Gao.” interrompe i miei pensieri quest’ultimo, lasciandomi completamente di sasso.
“Come?”
“Parteciperò con Gao.” mi ripete, piantando le mani sui fianchi.
Come con Gao?!
“Ed io?!” mi abbandona così?!
“Tu sarai il mio avversario da battere.” eh?
Sono perplesso.
“Oh, avanti, Rei.” prosegue, mettendosi sinceramente a ridere “… Chiunque ora vorrà sfidare il campione del mondo ed io sono fra questi!”
“Anche tu sei campione del mondo!” esclamo, mettendomi sulla difensiva “… Anzi, se proprio vogliamo dirla tutta, *tu* hai conquistato il punto decisivo e la tua vittoria era una vittoria a tutti gli effetti!” ed io sono forse qui a lamentarmi, a dire che non mi va di fare coppia con lui? Non mi pare proprio!
“Sì, ma non sono io quello che ha battuto i due blader considerati da anni le teste di serie del torneo!” ribatte, con un sorriso vittorioso stampato in faccia “… Quindi non lamentarti ed accetta la sfida!”
“Ci puoi giurare che accetto la sfida!” per chi mi ha preso?
Mi avvio verso il villaggio, deciso ad informarmi circa il regolamento di questo torneo e, puntandogli il dito contro, dichiaro, senza smettere di camminare:
“Troverò qualcuno con cui fare coppia e ti batterò! Ti farò pentire di aver scelto un altro!” si mette a ridere e, sventolando una mano in segno di saluto, esclama:
“Lo troverai prima di quanto immagini, vedrai!” ne dubito, visto che non posso certo chiedere a Mao!
La incontro lungo la via, con un secchio in mano.
“Che brutta aria!” commenta dopo una semplice occhiata, sorridendo “… Mio fratello ti ha detto del torneo, vero?”
“Si nota così tanto?”
“Sì.” faccio per prenderle il secchio ma lei lo allontana dalla mia portata, lamentandosi:
“Piantatela! Sono incinta, mica inferma!” sì, la pancia inizia a vedersi…
“Cerchiamo solo di non farti affaticare.”
“Me la cavo da sola, grazie.” afferma, riavviandosi verso il fiume, fingendosi superiore “… Tu torna al villaggio. Là c’è sicuramente qualcuno che vuole fare coppia con te.” su questo non ho dubbi, solo…
Sospiro, facendo quanto vuole.
Il mio bey non è particolarmente in sintonia con quello di Kiki e le altre persone del villaggio, per quanto si impegnino, non brillano particolarmente di capacità. Non posso pensare solo io a condurre la squadra, così come non sono in grado di affrontare due blader del calibro di Takao e Kai quando sono accoppiati micidialmente con qualcuno.
Se poi dovessero far coppia loro due ed unire le forze… Brrr… Non voglio nemmeno pensarci!
Che faccio?
Forse potrei approfittare del tempo che manca alla chiusura delle iscrizioni per intraprendere un viaggio alla ricerca del blader adatto… Da qualche parte ci sarà pur qualcuno! Il Presidente Daitenji, per esempio, non…

Ma certo! Il Presidente Daitenji! Lui tiene sotto controllo tutti i tornei, grandi o piccoli che siano! Saprà darmi sicuramente qualche dritta!
Incoraggiato da ciò, aumento il passo, bloccandomi quando scorgo a poche centinaia di metri dall’ingresso del villaggio una persona che riconosco immediatamente, intenta a ripararsi dal sole sotto un albero.
E lui? Cosa ci fa qui?
Mi avvicino e lui, quando si accorge della mia presenza, si alza, attendendo che gli sia di fronte per affermare:
“Sono venuto a dirti che il mese prossimo ci sarà un nuovo torneo, a coppie.” ne resto perplesso.
“E sei venuto fin qui per dirmi una cosa simile?”
“Beh…” ribatte, lasciando trapelare una certa nota di risentimento “… Qui non siete così tecnologici da sapere quel che accade nel mondo, no?” oh, avanti…
“Non te la sarai presa perchè non sapevo che avessi vinto l’anno scorso, vero?” non è da Kai!

O forse sì?
Ripensandoci, agli inizi mi pare di ricordare che fosse piuttosto suscettibile…
“Non sono qui per questo!” controbatte, voltandosi per avviarsi verso il fondo valle “… Andiamo.” andiamo?
“E dove?” domando, andandogli comunque dietro.
“Dobbiamo iscriverci al torneo e poi dobbiamo allenarci insieme.” come?
“Perchè insieme?”
“Mi prendi in giro? Faremo coppia io e te!” che?!
“E chi l’ha deciso?!” esclamo, fermandomi e costringendolo a fare lo stesso, se vuole guardarmi e ribattere:
“Secondo te?” gli organizzatori?
Il Presidente?
Una postilla del regolamento del mondiale che non ho letto perchè troppo piccola?
“Non ho ancora trovato una mossa con cui batterti.” prosegue, credo notando il mio silenzio “… Per cui tanto vale tenerti stretto.” che?!
“Ma allora sei stato tu a decidere!” non poteva dirlo e basta?
“E con questo?”
“Non pensi che io potrei avere qualcuno con cui fare coppia?”
“Ne dubito.” poteva almeno sforzarsi di pensarci un attimo, prima di rispondere… “… Lai in primis era contento di poterti sfidare, dopo che gli ho detto che avresti fatto coppia con me.” cosa?! Quindi è colpa sua se Lai mi ha scaricato! “… E Mao non mi sembrava nelle condizioni per partecipare al torneo, quando l’ho vista poco fa.”
“È incinta.” gli confermo.
“Bene.” replica, facendo per riavviarsi “… Allora non ti resto che io. Smettila di intestardirti.” intest..? “… Non voglio perdere il volo.”
“Aspetta un attimo, Kai!” esclamo, costringendolo a fermarsi nuovamente e a darmi nuovamente la sua attenzione “… Forse ti sta sfuggendo una cosa: io non ho intenzione di fare coppia con te!”
“Allora perderai al primo incontro a causa di partner di scarso livello.”
“Può darsi, ma non intendo assolutamente partecipare con uno che ricorre a tattiche scorrette!” si acciglia, facendomi eco:
“Tattiche scorrette?” sì, tattiche scorrette!
Gli punto il dito contro, ricordandogli, sentendo il volto in fiamme al solo pensiero:
“Prima quella cosa del parco!” con la quale ha tentato di distruggere il mio equilibrio e di avere gara facile “… Ed ora questo!” come pensa di chiamarle? Sono tattiche scorrette, queste!
“Pensi ancora a quel bacio?” mi chiede, senza riuscire a mascherare quanto la cosa lo sorprenda.
“Certo che no!” smento, sentendo il calore sulle mie guance crescere di intensità.
“Mi aspettavo che sarebbe stato molto più difficile…” commenta, raggiungendomi, lasciando trapelare un certo divertimento nella sua voce.
Mi faccio più attento.
“Difficile?” cosa?
Si china appena su di me, aggiungendo, con sorriso di chi si pregusta già la vittoria:
“Sei veramente carino, Rei.” sbarro gli occhi.
C… Ca..?
Non riesco a realizzare, anticipato dalle sue labbra che premono sulle mie, pietrificandomi e facendo fermare ogni attività celebrale da parte mia. Solo quando avverto la sua lingua sfiorarle e sento un brivido lungo tutta la schiena mi riprendo e, con il viso bollente, mi allontano, tirandogli un pugno con tutta la forza di cui dispongo, che viene prontamente bloccato.
“Dovresti sapere che difficilmente una mossa funziona due volte contro me.” mi provoca, con la medesima espressione di prima.
Ah, sì?
Gli pesto un piede, cancellando la sua aria tronfia, costringendolo ad allontanarsi ed a piegarsi leggermente su se stesso a causa del dolore.
“Sei impazzito?!” esclamo “… Che diavolo ti è preso?!
Che bisogno aveva di farlo?!
E, soprattutto! Cosa avrebbe fatto se qualcuno ci avesse visto?!
“Davvero non capisci?” mi domanda, cercando di tornare con la schiena dritta ma avendo ancora gli occhi lucidi.
“Capire cosa?”
“Che questo non ha niente a che vedere col beyblade.” ah, no?
Recupera il contatto visivo, precisando:
“Non mi interessi solo come blader ma, se non lo capisci nemmeno così…” mi si avvicina, terminando con un sorrisino “… Vorrà dire che troverò altri modi, per fartelo capire.” arrossisco e, allontanandomi immediatamente, mi metto sulla difensiva, avvisandolo:
“Non ci riprovare!”
“Non ne avevo alcuna intenzione.” replica, divertito “… Mi servono le gambe, per scendere da questa montagna.” che c’è? Fa pure dell’ironia, adesso?
“Forza.” mi esorta, riavviandosi verso il fondo valle “… L’aereo non è là ad aspettare noi.”
“Ehy!” gli urlo dietro “… Guarda che io non ho accettato di far coppia con te!” dalla mia bocca è forse uscito un si? Non mi pare proprio!
“Non hai scelta, se vuoi trovare qualcuno con cui vincere il torneo.” questo lo temo anch’io, ma…
“Kai!” non si volta e solo quando lo chiamo una seconda volta, si gira appena nella mia direzione, guardandomi da sopra una spalla “… Se userai anche solo una tattica scorretta…” lo avviso, cercando di recuperare la calma “… Ti pianterò in asso!” non importa a che punto del torneo saremo!
“Sono sempre leale nei miei incontri.” mi fa notare, sempre con quel tono divertito.
Opiniabile.
“Staremo a vedere.” replico.
Sospiro e, non essendoci altro da fare, mi volto, dirigendomi verso il villaggio.
“Dove stai andando?” mi chiede, costringendomi a fermarmi per poter tornare a dargli la mia attenzione e rispondergli semplicemente:
“A casa, no? Mica posso partire così… Tu vai pure, ti raggiungerò prima che arrivi a fondo valle.” mi riavvio ma, di nuovo, riesco a muovere solo pochi passi, prima che mi chiami.
“Rei!” porto i miei occhi su di lui che, tornando a sorridere, mi avvisa:
“Non ti permetterò di sfuggirmi.” non riesco a reprimere a mia volta un sorriso nel controbattere:
“E cosa ti fa credere che io stia sfuggendo?” sto solo andando a preparare un bagaglio da portare con me. Non mi sembra ci voglia un nobel per capirlo! “… Se non mi credi, aspettami pure lì!” faccio spallucce, provocandolo:
“Ma poi non lamentarti se perderemo l’aereo!” non aggiunge altro ed io nemmeno, dandomi quindi la possibilità di raggiungere casa e preparare qualche cambio. Mi carico la borsa in spalla e, prendendo Driger, lo guardo, mormorando:
“Sarà un torneo interessante.” brilla e, per un momento, mi torna in mente quanto successo poco fa con quello screanzato.
Mi ha… Di nuovo…
Mi faccio aria con la mano, sperando che questo basti per tenere sotto controllo il rossore e cercando al contempo di mantenere la calma.
Beh, non importa! Quella sarà l’ultima volta!
Lo terrò sotto controllo! Non gli staccherò gli occhi di dosso!
E se ci riproverà… Se ci riproverà ugualmente…
Allora…
Allora io… 

**Fine**

 

E, con questo epilogo, la parte fra Kai e Rei volge al suo termine. Manca ancora un capitolo extra che, però, sarà fra Boris e Yuri! ^^
Che dire?
Tengo molto a questa fanfic e non ho parole per esprimere quanto sia contenta di essere riuscita a finirla, dato che la iniziai ormai più di otto anni fa ed è rimasta ferma per circa sette. Ho fatto del mio meglio per non far trapelare questo stacco temporale nel mio modo di scrivere, spero di esserci riuscita! ^^°
Così come spero di essere riuscita a restare fedele ai personaggi originali, senza farmi influenzare dalla mia personale visione di loro! xD
L’esito degli scontri è scontato, lo so… Ma, ehy! L’avevo scritto che era per dare il giusto valore a Rei, quindi..! Inoltre la storia si è rivelata ben più sentimentale di quanto avessi immaginato all’inizio (il che è tutto dire, temo… >.>) e per questo non posso che ringraziare Kai che, come al solito, ha fatto un po’ quello che gli pareva! Grazie! Grazie davvero, perchè, se aspettavamo Rei..! xD
E grazie anche a chi ha avuto la pazienza di leggere fin qui! ^^
Alla prossima!
~Yami

Di' la tua ma non chiederci la password! ^^

* Campo obbligatorio

Commenta *